LEZIONE 194

METTO IL FUTURO NELLE MANI DI DIO

1.L’idea di oggi fa compiere un altro passo verso una “RAPIDA SALVEZZA”, ed è indubbiamente un passo “DA GIGANTE”. E così grande è la distanza che esso racchiude, da collocarti a poca distanza “DAL CIELO”, con l’obbiettivo in vista e gli ostacoli alle tue spalle. I “TUOI PIEDI” hanno raggiunto i prati che ti danno il benvenuto alla porta “DEL CIELO””: il tranquillo luogo di pace, dove aspetti con certezza il passo finale di DIO. Come stiamo progredendo lontano dalla terra ora. Come ci stiamo avvicinando al “NOSTRO OBBIETTIVO. Com’è breve il viaggio che ancora ci resta “DA FARE”.

2.Accetta l’idea di oggi, e sarai andato oltre ogni ansietà, oltre tutti gli abissi infernali, oltre tutto il buio della depressione, i pensieri di peccato e la devastazione portata dal senso di colpa. Accetta l’idea di oggi, e avrai liberato il mondo da ogni tipo di prigionia, avendo sciolto le pesanti catene che bloccavano la porta che conduce “ALLA LIBERTÀ”. TU sei salvo, e la “TUA SALVEZZA” diventa così “IL DONO” che dai al mondo, perché hai ricevuto.

3.Non c’è un instante in cui si senta depressione, si provi dolore o si percepisca perdita. Non un istante in cui la tristezza possa essere messa su di un trono per essere adorata con fede. Non un istante in cui qualcuno possa morire. E così ogni istante offerto a DIO, con il successivo datogli in precedenza, è il momento della “TUA LIBERAZIONE” dalla tristezza, dal dolore, e perfino dalla morte stessa.

4.DIO ha in serbo il “TUO FUTURO”, così come ha in serbo il “TUO PASSATO” ed “IL PRESENTE”. Essi sono una cosa sola per LUI e così dovrebbero essere una cosa sola anche per TE. Tuttavia in questo mondo la progressione temporale sembra ancora reale. E così non ti si chiede di comprendere la mancanza di sequenzialità che in effetti si trova nel tempo. Non ti si chiede che di lasciare andare il futuro e metterlo “NELLE MANI” di DIO. E vedrai dalla tua “STESSA ESPERIENZA” che hai messo anche il passato ed il presente nelle “SUE MANI”, perché il passato cesserà di punirti, ed il timore del futuro sarà ora senza significato.

5.Libera il futuro. Giacché il passato se ne è andato, e quello che è presente, liberato dal suo lascito di dolore e miserevolezza, di sofferenza e perdita, diventa “L’ISTANTE” nel quale il tempo sfugge alla schiavitù delle illusioni, nelle quali fa scorrere il suo corso inevitabile e spietato. Poi ogni istante che era schiavo del tempo viene trasformato in un “ISTANTE SANTO”, in cui “LA LUCE” che era nascosta “NEL FIGLIO” di DIO viene liberata per benedire il mondo. Ora EGLI è libero, e tutta la “SUA GLORIA” splende su di un mondo reso libero con LUI, per condividere “LA SANTITÀ”.

6.Se riesci a vedere nella lezione di oggi “LA LIBERAZIONE” che davvero essa rappresenta, non esiterai a fare ogni possibile sforzo per farla diventare parte di TE. Quando essa diventerà “UN PENSIERO” che governa la “TUA MENTE”, un’abitudine del “TUO REPERTORIO” per risolvere i problemi, un “MODO VELOCE” di reagire alla tentazione, estenderai il “TUO APPRENDIMENTO” al mondo. E quando imparerai a vedere “LA SALVEZZA” in tutte le cose, il mondo percepirà di essere salvo.

7.Quale preoccupazione potrà mai assalire “COLUI” che mette il suo futuro nelle “AMOREVOLI MANI” di DIO? Cosa potrà mai soffrire? Cosa potrà causargli dolore o portargli un’esperienza di perdita? Di cosa potrà mai avere paura? E cosa potrà considerare se non “CON AMORE”? Giacché “COLUI” che è sfuggito a tutte le paure di dolore futuro, ha trovato la “SUA VIA” verso la pace presente e “LA CERTEZZA” d’essere accudito, che il mondo non potrà mai minacciare. È sicuro che quantunque la sua percezione possa essere errata, non gli mancherà mai “LA CORREZIONE”. Sarà libero di scegliere di nuovo quando sarà stato ingannato: di cambiare la “SUA MENTE” quando avrà fatto degli errori.

8.Metti dunque il tuo futuro “NELLE MANI” di DIO. Perché così richiami il ricordo di LUI affinché venga nuovamente a sostituire tutti i “TUOI PENSIERI” di peccato e di male con “LA VERITÀ” dell’amore. Pensi forse che il mondo potrebbe non trarre vantaggio “DA QUESTO”, e che ogni creatura vivente possa “NON RISPONDERE” con una percezione risanata? Colui che si affida a DIO ha messo anche il mondo “NELLE MANI” alle quali egli stesso si è rivolto “PER TROVARE” conforto e sicurezza. Egli mette da parte le illusioni malate del mondo assieme alle sue e offre “LA PACE” ad entrambi.

9.”ADESSO SIAMO VERAMENTE SALVI”! Poiché “NELLE MANI” di DIO riposiamo indisturbati, sicuri che ci può arrivare soltanto “DEL BENE”. Se lo dimenticheremo, saremo “DOLCEMENTE RASSICURATI”. Se accettiamo un pensiero di non perdono, esso verrà presto sostituito “DAL RIFLESSO” dell’amore. E se siamo tentati di attaccare, ci appelleremo a “COLUI” che sorveglia il nostro riposo, in modo che faccia al nostro posto “LA SCELTA” che allontana la tentazione. Il mondo non è più nostro nemico, perché  ABBIAMO SCELTO” di essergli amico.

 

Per le istruzioni di queste lezioni  vedi l’introduzione riportata insieme alla Lezione 181

Per le istruzioni delle lezioni di questa prima parte degli Esercizi di “Un Corso in Miracoli” fai riferimento all’Introduzione che trovi alla Lezione 1

Se desideri ricevere le lezioni di “Un Corso in Miracoli” direttamente nella tua casella di posta elettronica, iscriviti qui al servizio https://marinadiwan.com/un-corso-in-miracoli/